fbpx
I mortarioli di San Francesco
Sanno d'autunno, di miele e cannella: i mortarioli sono dei dolcetti rustici di origine antica, particolarmente amati (sembra) da San Francesco

Ecco un’altra idea ‘rubata’ alla Dirce: l’ho pubblicata sul Dircefoglio numero 6 (Natale 2017), ma l’Autunno – finalmente! – mi ha fatto tornare la voglia di accendere il forno e rispolverare qualcuna delle mie ricette d’archivio (ok, su questo sito sono ancora pochine, ma aspettate e vedrete).
Sembra che i mortarioli, dolcetti particolarmente diffusi tra Umbria e Lazio, fossero i preferiti (direbbe Vianne Rocher) di san Francesco, ed è in suo onore che ho deciso di riproporli oggi, in una versione made-by-laDirce, senza pretese filologiche né storiche: sono profumati, rustici e piccantini, per via del pepe, ma non si piantano sullo stomaco come molti piatti spacciati per medioevali nelle cene e rievocazioni in costume. Io li trovo perfetti con una cioccolata in tazza o con una tisana.

Sul sito della Dirce trovi qualche notizia in più sui mortarioli e San Francesco; se vuoi cominciare subito a impastare, ecco la ricetta, che ho sperimentato  con il risultato un po’ shabby che vedi nella foto sopra. A me e ai miei ospiti sono piaciuti: fammi sapere com’è andata 😉

Pesaro, 4 ottobre 2019 – San Francesco d’Assisi

I mortarioli

Ingredienti (per 30/40 dolcetti)

250 gr di mandorle pelate
150 gr di farina di grano tenero, meglio se macinata a pietra
150 gr di miele
2 albumi
la buccia grattugiata di un’arancia
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
pepe nero macinato q.b.
sale

Preparazione
Scalda il forno a 180 °C.
Polverizza le mandorle con il mixer (o, se preferisci, pestale nel mortaio).
Sbatti gli albumi con una forchetta.
Trasferisci la farina di mandorle in una terrina e amalgamala con il miele, la buccia d’arancia, le spezie e un pizzico di sale (l’impasto sarà piuttosto corposo, puoi lavorarlo con le mani, un cucchiaio di legno o il gancio delle fruste).
Aggiungi gli albumi e continua a impastare fino a ottenere un composto omogeneo.

Stendi l’impasto con il matterello a uno spessore di 0,5 cm circa.
Taglialo a listarelle larghe 4-5 cm, e poi a losanghe.
Poni i dolcetti sulla placca da forno ricoperta di carta oleata, inforna e cuoci a 180 °C per 15-20 minuti.

Una volta raffreddati puoi conservare i mortarioli in una scatola di latta ben chiusa anche per un mese.

Lascia un commento

Top
Cristina Ortolani - Privacy e cookies
Questo sito usa cookies tecnici di terze parti. Se sei d'accordo, chiudi e continua a leggere. Oppure approfondisci.