fbpx
Jean Barthet, fascinator, anni '50 - Collezione Cristina Ortolani

Conferenza con cappello, 1944 circa

Finalmente mi hanno invitata a tenere una "conferenza" (le virgolette sono perché la parola mi mette un po' soggezione) con cappello. Proprio nel senso che potrò sfoggiare senza parere eccentrica o fuori luogo uno dei miei pezzi da collezione.

Succederà sabato 25 agosto alle 18.30 a Montemaggiore al Metauro, uno dei borghi delle colline di Fano, oggi parte del comune di Colli al Metauro, dal quale proprio il 25 agosto 1944 Winston Churchill insieme con i generali Alexander e Leese diede avvio all’operazione Olive, ovvero l’attacco alla Linea Gotica.

L’occasione è una festa incentrata proprio su questo episodio: rievocazioni in costume, mostre documentari, testimonianze di anziani, onori civili e militari con tanto di Banda poi tutti a cena con musiche rétro e, per finire, anche uno spettacolo di burlesque. 

Alle 18.30 parleremo di moda e costume anzi, secondo il tema che mi è stato assegnato, di Moda e materia: come la dittatura cambia l’abito. Argomento di portata poderosa e sempre attuale, del quale spero almeno di riuscire a dare un’idea a chi per un’ora deciderà di stare con noi nel teatro di Montemaggiore.
Dress code #anni40. Vi aspetto!

 

P.S. Nella foto in alto un autentico Jean Barthet: non so se indosserò quello o se mi atterrò a un più filologico turbante autarchico o forse a una toque con fiori di seta vintage su vintage (è un pezzo di Marzi degli anni Ottanta in stile anni Trenta). Di sicuro mi divertirò parecchio 🙂

Sotto trovate la locandina delle tre serate e il programma di sabato 25; in fondo c’è anche il libro Pesaro, la moda e la memoria (edizione 2009), citato sul programma.

A Montemaggiore vi segnalo anche il piccolo museo intitolato proprio a Winston Churchill, che raccoglie cimeli e testimonianze d’epoca.

 

Montemaggiore di Colli al Metauro - E' di moda la memoria (2018) - Locandina

Fotoricordi - Montemaggiore di colli al metauro, 25 agosto

Alla fine ho scelto la toque di Marzi, e mi sono divertita un mondo a posare con la Jaguar crema e nero (quando mi ricapita?).
Un grande grazie agli organizzatori della festa, che hanno fatto memoria del passato con sincerità e partecipazione, e al pubblico, che ha riso e si è commosso con noi.

Lascia un commento

Top
Cristina Ortolani - Privacy e cookies
Questo sito usa cookies tecnici di terze parti. Se sei d'accordo, chiudi e continua a leggere. Oppure approfondisci.